Ospiti a Telethon per raccontare l’Huntington

Questo venerdì avremo un’occasione straordinaria: far conoscere l’Huntington a milioni di persone!

Claudio Mustacchi, Presidente di AICH Milano Onlus e Fondatore di Huntington Onlus, sarà ospite su Rai 1, all’interno della maratona Telethon, per raccontare la MH e tutto quello che sino ad oggi abbiamo fatto per combattere la malattia: dalla ricerca all’informazione, dal supporto alla sensibilizzazione.

“Un grazie pieno di affetto e riconoscenza va a Telethon che ci ha voluto dare questa preziosa opportunità, permettendoci di raggiungere un pubblico attento e sensibile che siamo certi non rimarrà indifferente al nostro racconto. Speriamo che questo possa essere solo l’inizio di un percorso costellato di spazi di condivisione in grado di far risuonare il nostro messaggio sul territorio, così forte da rendere prioritaria la creazione di una rete per la malattia di Huntington” ha commentato Claudio Mustacchi.

Claudio Mustacchi, Presidente di AICH Milano Onlus e fondatore di Huntington Onlus, stringe la mano a Papa Francesco nel corso dell'udienza del 18 maggio scorso

Claudio Mustacchi, Presidente di AICH Milano Onlus e fondatore di Huntington Onlus, stringe la mano a Papa Francesco nel corso dell’udienza del 18 maggio scorso

“MAI PIU’ NASCOSTA”, “HIDDEN NO MORE” “OCULTA NUNCA MAS”, quante volte abbiamo urlato a gran voce queste parole. Lo abbiamo ricordato lo scorso maggio durante l’incontro con Papa Francesco e ancora ribadito con il sostegno di grandi scienziati durante gli Huntington Day’s.

Venerdì 22 dicembre, dalle 15.30 circa, avremo finalmente occasione di far arrivare il nostro messaggio a tutti coloro che ancora non ci conoscono.  Anche a loro potremo dire “MAI PIU’ NASCOSTA”.

Negli studi di Telethon si parlerà dell’incontro con Papa Francesco e del messaggio di speranza che ci ha lasciato, del silenziamento genico con i suoi recenti sviluppi, e della Rete italiana per  la malattia di Huntington, obiettivo principe del nostro 2018.

ABBIAMO BISOGNO DI VOI, davanti alla tv e nel passaparola. RACCONTATE l’Huntington!