LA CURA

Non vi sono farmaci in grado di prevenire, bloccare o rallentare la progressione della Malattia di Huntington. Esistono molti farmaci a disposizione del neurologo che possono modificare o attenuare alcuni effetti come i movimenti involontari più gravi, la depressione, ecc. ma che non possono fermare l’avanzamento della malattia. Una buona e attenta presa in carico neurologica, accompagnata da un supporto psicologico e assistenziale consente la promozione della qualità di vita del paziente e dei suoi familiari.

Per una malattia per cui non c’è nessuna terapia in grado di offrire una guarigione, le famiglie, la rete dei volontari, gli operatori socio-sanitari sono la cura più importante. AICH Milano Onlus si impegna per questo motivo quotidianamente nel supporto alle persone coinvolte nella Malattia di Huntington.